Follow Us On Social Media:

ALCUNE NOTE SUL COLORE LOCALE

Il colore non esiste materialmente, è frutto di una complessa interazione tra una serie di fattori tra cui l’oggetto, la luce e, naturalmente, il riguardante. Il colore è una straordinaria manifestazione della complessità del sistema nervoso umano, una percezione complessa e mediata, espressione del “nostro” essere nel mondo. Quali sono i colori locali che queste fotografie
trascrivono? In gran parte ciò che vediamo rappresentato in una fotografia dipende dalle scelte fatte dal fotografo sia nel momento di scatto che di postproduzione e stampa.
L’artista traduce ciò che crede di vedere nei termini propri del mezzo che ha a disposizione. Nessuno di questi toni corrisponde alla realtà.
Questi fotografi, hanno condiviso la stessa sfida: analizzare il colore locale senza appiattire la scala cromatica data dal rapporto tra la luce del giorno, la stagione ed il luogo. Lavorando intensivamente per alcuni giorni su un brano di città a Castelnuovo di Garfagnana, condividendo spazi e ritmi di lavoro,
confrontando, passo dopo passo, esperienze e sensazioni, cercando un’eco nella sensibilità altrui che fondasse e facesse risuonare più concretamente la propria.
Quello che ne è emerso è stata una prima indagine sulle relazioni cromatiche, non tanto sulla natura dei colori del luogo, quanto sulla natura delle nostre reazioni di fronte ad essi.

BAB03

Una dimora è un luogo che si abita, dove si resta, si sosta a lungo. Un luogo d’elezione, alle volte meta di una lunga erranza, un posto in cui si decide di fermarsi e stare. Alcuni fotografi restano abbastanza a lungo in un luogo tanto da poterlo chiamare casa, alla cui indagine hanno dedicato una considerevole porzione di vita, altri invece, senza attaccarsi a una geografia precisa, sono impegnati alla costante ricerca della propria dimora nello spazio che li accoglie.

BAB02

Questo numero indaga poeticamente la Valle del Tronto, da Amatrice al mare, dopo quasi un anno dai terremoti di agosto-ottobre 2016. Il titolo è in realtà un’esortazione, rivolta tanto a chi legge quanto a chi scrive, a proseguire il cammino, a non fermarsi di fronte alla tetra banalità del clamore della tragedia e proseguire, mai indifferenti, adoperare lo stesso passo di sempre e guardare ogni cosa, avendone cura.

BAB01

Fondovalle è la prima fanzina ikonemi, pubblicata ad aprile 2016, dedicata a Fondovalle, indagine fotografica e multidisciplinare sulla Valle del Tronto; ospita i progetti fotografici vincitori della open call sul tema dove scorre il fiume.